Bitcoin tira il braccio Bitcoin inondando di nuovi investitori nonostante le macro incertezze

In un contesto di macro incertezza, l’ultimo mese ha visto una corsa stellare per la Bitcoin. Ma il numero uno di criptovaluta per mercato ha superato venerdì scorso il limite di 16 mila dollari, avendo guadagnato il 45% dall’inizio del mese scorso.

Inoltre, con il prezzo del Bitcoin che si avvicina in modo allettante al suo massimo storico di 20 mila dollari, lo slancio del mercato è a favore di BTC. Le probabilità sono che questo sarà presto raggiunto, se non superato.

Questa possibilità non è sfuggita alla stragrande maggioranza degli investitori che continuano a versare denaro nel Bitcoin. Ma ciò che è particolarmente rialzista è che gli afflussi provengono da nuovo denaro.

Bitcoin Smart New Money Inondazioni di nuovo denaro nell’ecosistema

Secondo i dati di Glassnode, i fondamentali a catena per Bitcoin sono diventati „seriamente rialzisti“ con la sua recente performance. Questo include l’aumento dei valori medi delle transazioni e, soprattutto, un’ondata di nuovi investitori.

Il toro Bitcoin Willy Woo ha commentato la corsa di nuovi soldi che sta entrando nell’ecosistema Bitcoin:

„La cosa migliore è che non stiamo vedendo solo il flusso di smart money in entrata, ma è NUOVO smart money. La linea arancione è il tasso di nuovi investitori in arrivo per ora, mai visto prima sulla catena di blocco. È seriamente rialzista“.

Il grafico di Glassnode per i nuovi investitori mostra un notevole picco di crescita netta, pari a 800, dall’inizio del mese scorso. L’ultima volta che si è verificato uno schema simile è stato tre anni fa, nell’ottobre 2017, poco prima dell’epica corsa dei tori di Bitcoin a 20.000 dollari.

All’epoca la crescita netta era salita a circa 1.100, prima di scendere a 800 nel dicembre 2017. A questo punto, la crescita netta degli utenti è esplosa a 1.800, che ha coinciso con l’aumento di BTC a 20.000 dollari.

Le aspettative sono per un ulteriore calo del prezzo, e la crescita netta, mentre Bitcoin si ferma per consolidarsi. Tuttavia, il recente picco di crescita netta degli utenti dipinge ancora un quadro di crescente fiducia in Bitcoin.

La narrazione di „The Safe Haven Narrative“ sta finalmente diventando realtà?

La narrazione che il Bitcoin è un bene rifugio sicuro è andata in crisi negli ultimi tempi. In particolare durante il crash del giovedì nero di marzo, che l’ha visto scendere del 50% a meno di 4.000 dollari.

Lo scrittore di Fintech Viktor Tachev ritiene che la narrazione del porto sicuro sia pericolosa da tenere. Egli ammette che Bitcoin ha molte delle qualità di un bene rifugio sicuro, tra cui la liquidità, la funzionalità e l’offerta limitata. Ma è ancora ostacolato dall’elevata volatilità e dalla correlazione azionaria.

„Il Bitcoin spunta la maggior parte delle caselle con le caratteristiche tipiche dei beni rifugio sicuro“. È liquido, ha un caso d’uso a lungo termine (anche se non ancora così ben sviluppato), un’offerta finita, ed è difficile da sostituire.

Tuttavia, la volatilità e la correlazione con il mercato sono i punti deboli. Da un punto di vista puramente finanziario, questi due fattori sono anche i più cruciali“.

Tuttavia, nello stesso pezzo, Tachev ammette che la volatilità si sta livellando nel tempo. E con una serie di recenti incidenti di disaccoppiamento, forse il racconto del porto sicuro è qualcosa in cui la Bitcoin può crescere.

I nuovi investitori Bitcoin, che si sono allagati da ottobre, sono d’accordo con questa analisi. Inoltre, mentre la Bitcoin continua a salire, questa diventerà una profezia che si autoavvera.